internazionalizzazione imprese

Internazionalizzare l’impresa per spingersi oltre i confini nazionali e cogliere le opportunità dei mercati globali

Il processo di internazionalizzazione dell’impresa è direttamente collegato al grande cambiamento epocale che ha interessato i mercati mondiali conosciuto come globalizzazione. Basta solo pensare ai prodotti provenienti dai mercati esteri, ma anche di servizi informatici, consulenze, etc.

La globalizzazione ha condizionato fortemente ogni settore di business, e in futuro interesserà la quasi totalità delle attività.

Proiettare l’impresa in una dimensione internazionale

Se da un lato il vento della globalizzazione ha potenzialmente aperto le porte ad un gran numero di consumatori, le imprese, per cogliere le nuove opportunità e fronteggiare la concorrenza, si trovano oggi di fronte alla necessità di evolversi verso un modello di business, e passare quindi da un modello di business locale o provinciale ad una dimensione di ampio respiro internazionale.

Il percorso per internazionalizzare l’impresa, conosciuto come processo di internazionalizzazione (o Grow Out, letteralmente andare oltre), risulta un passaggio inevitabile, laddove esiste una forte volontà di sfruttare appieno le nuove opportunità offerte dai mercati esteri.

Internazionalizzare l’impresa: Obiettivi principali

Gli obiettivi principali del percorso di internazionalizzazione dell’impresa consistono nell’aprire nuove sedi di business in mercati esteri, acquisire aziende (o rami di aziende) già esistenti, o semplicemente creare le condizioni per esportare beni o servizi.

I vantaggi

Sono molti i vantaggi offerti dal processo di internazionalizzazione imprese, ecco i principali:

  • Diversificazione dei rischi d’impresa;
  • Aumento del volume di affari;
  • Miglioramento della redditività;
  • Acquisizione nuove competenze;
  • Miglioramento in termini di immagine o brand;

I rischi

A fronte dei vantaggi, internazionalizzare l’impresa, significa anche esporsi a fattori di rischio, che vanno prevenuti. A tale proposito si consiglia sempre di rivolgersi a professionisti con esperienza nei processi di internazionalizzazione delle imprese.

Tra i fattori di rischio possiamo citare i più comuni:

  • Problemi di natura giuridica;
  • Rischio di svalutazione;
  • Conoscenza superficiale del mercato;
  • Tecnologia inappropriata o di scarso appeal;
  • Corruzione;

La IBD Management è specializzata nei processi di internazionalizzazione del settore ICT (Information Communication Technology).
In oltre dieci anni di attività ha aiutato molte aziende a internazionalizzare l’impresa e affrontare con successo i confini del business globale.