Business Model & Strategy in the software industry

160627 BL007E Strategy sloganL’articolo illustra come si relazionano gli aspetti qualitativi del Business Model e l’implementazione di una strategia di business. Un aspetto, alcune volte non approfondito adeguatamente; è la capacità del management dell’azienda ad implementare le strategie ipotizzate durante la definizione o la re-definizione del business model.

La definizione della strategia, e la successiva implementazione, richiedono un processo che parte dal business model definito e si snoda fino alla definizione dei Key Performance Indicator che consentiranno di monitorare il percorso per raggiungere gli obiettivi strategici.

 

L’impostazione del processo strategico

I passaggi da svolgere riprendono i temi già presentati nel primo articolo della serie e, dopo la definizione del business model, siamo in grado di coinvolgere ed estendere anche ad altri dirigenti dell’azienda alcune domande, attraverso un percorso di raffinamento ciclico:

1_In quale business siamo e perché?;

le risposte le abbiamo attraverso la definizione della mission, della visione e dei valori che contraddistinguono l’azienda, in realtà alcune di queste domande ce le siamo poste già prima della 160627 BL007E Strategic Planning Cyclecostruzione del business model, adesso dobbiamo essere in  grado di definirle in modo da farle diventare patrimonio comune della dirigenza dell’azienda.

2_In quale direzione stiamo andando?

quali diventano gli obiettivi strategici da perseguire e che indirizzeranno il contenuto del business plan.

3_Quali sono i principali problemi che la nostra strategia deve affrontare?

nel business model abbiamo individuato gli elementi chiave che compongono il nostro business, adesso dobbiamo analizzare, strategicamente, come raggiungere gli obiettivi e quali sono le criticità da affrontare, individuando i fattori che ci permetteranno di ipotizzare gli scenari da applicare alla strategia.

4_Come possiamo competere al meglio?

selezionando in modo più o meno complesso gli scenari prospettati, ci accingiamo a formulare e condividere la strategia di implementazione del piano.

5_Quali saranno i principali indicatori della performance raggiunta (KPI)?

la formulazione della strategia impone la definizione delle modalità di valutazione dei risultati raggiunti attraverso opportuni e pre-definiti indicatori che saranno utilizzati anche durante la fase di implementazione per valutare gli avanzamenti.

 

Lo sviluppo del processo strategico

Durante il business model abbiamo cercato di capire quali valori vogliamo trasmettere al target dei clienti, come li possiamo raggiungere e quali relazioni dobbiamo stabilire con essi. Adesso dobbiamo definire la strategia di come possiamo fornire i nostri valori ai clienti.160627 BL007E Man with plan

Il processo da attuare deve considerare come stiamo operando oggi e come dovremo farlo in futuro attraverso la definizione di azioni strategiche.

 

Per formulare la azioni strategiche, dopo aver definito il modello di business e le gli obiettivi strategici da raggiungere, dobbiamo partire dalla comprensione della situazione attuale.

 

Una prima analisi riguarda il focus strategico nell’approccio verso i clienti realizzato attraverso uno schema che prevede la differenziazione dei valori da fornire attraverso politiche diverse:

 

  • leadership di prodotto: primi con il meglio ed allo stato dell’arte;
  • eccellenza operativa: prezzo come parametro primario della competizione, ottimizzazione dei costi;
  • personalizzazione del servizio: la comprensione ed il servizio al cliente come il principale focus da adottare, fidelizzazione dei clienti e mantenimento di relazioni di lunga durata con il cliente.

Un secondo aspetto da analizzare riguarda la strategia finora applicata su alcune aree dell’azienda che riteniamo importanti e lo stato di allineamento strategico da parte dei componenti del management.

Un modello utilizzabile è quello basato sulle Balanced scorecard; si sviluppa sull’analisi, attraverso interviste strutturate o sistemi software, di diversi punti di vista: Finanziario, Cliente, Management, Sviluppo del personale e delle competenze, Processi interni.

L’analisi della situazione attuale, oltre che dalla visione dei manager deve essere supportata anche da valutazioni quantitative di tipo sia finanziario sia economico, ma anche su elementi in grado di valutare la solidità complessiva della struttura dell’azienda e su elementi relativi alla complessità dell’impresa e del mercato in cui opera.

 

Nel prossimo articolo esamineremo come valutare la complessità dell’azienda utilizzando un approccio innovativo per l’individuazione degli elementi critici che condizionano la stabilità e la struttura dell’azienda.

 


iBDManagement è una rete internazionale di consulenti direzionali160427 iBDM LogoImage

che aiutano le imprese dell’ICT ad “organizzarsi”

e svilupparsi sia localmente sia nel mondo globale.

Ezio Vicario

Ezio Vicario

Ezio ha oltre 30 anni di esperienza lavorativa nell’ambito del management consulting con imprese italiane ed estere. Nella sua carriera ha attraversato vari ambiti nella consulenza e nei settori di mercato; partendo dall’ICT, proseguendo nel Change, Project  e Performance Management é giunto, negli ultimi anni, ad occuparsi di sviluppo strategico nell’ambito di progetti di Investment Banking e Mergers and Acquisitions

Contatto: ezio@iBDManagement.com

scarica pdf